Responsabile Dott. Daniele Antognetti

SERVIZI VETERINARI

I nostri amici a quattro zampe possono essere affetti, come l'uomo, da varie patologie cardiache.  

La visita cardiologica, momento fondamentale che nessun esame strumentale può sostituire si compone di varie parti:

  • Segnalamento: raccolta di informazioni riguardanti il paziente come la razza, il sesso o l'età. Alcune patologie cardiache congenite (presenti fin dalla nascita) o acquisite si riscontrano in prevalentemente in determinate razze o si sviluppano dopo una certa età.
  • Anamnesi: consiste nella raccolta attenta e precisa dei problemi (recenti o pregressi) riscontrati dal proprietario. I motivi che inducono il proprietario a portare il proprio cane o gatto dal veterinario possono essere estremamente utili per inquadrare il problema.
  • Visita clinica: consiste nel rilievo, da parte del Medico Veterinario, di segni o sintomi riferibili ad una determinata patologia sottostante. 

Una volta terminata la visita sarà possibile emettere un sospetto diagnostico e sarà possibile consigliare ulteriori esami strumentali per cercare di emettere una diagnosi definitiva così da poter prescrivere la terapia più appropriata.

 

Gli esami strumentali, fondamentali in Cardiologia del cane e del gatto,  eseguibili presso la Clinica Veterinaria Firenze Sud sono:

  • Esame radiografico del torace: con cui è possibile, tra le altre cose, valutare le dimensioni cardiache, le strutture polmonari o l'eventuale presenza di edema polmonare.
  • Esame elettrocardiografico: consiste nello studio della genesi e conduzioni degli impulsi elettrici del cuore, tappa fondamentale per la diagnosi di svariate anomalie del ritmo cardiaco, sia congenite che acquisite.
  • Esame ecocardiografico: gold standard per la diagnosi e stadiazione della maggior parte le patologie cardiache. E' una tecnica non invasiva che si basa sull'uso di ultrasuoni, i quali permettono di studiare forma, dimensioni e movimento delle strutture cardiache. E' possibile inoltre studiare il flusso sanguigno che attraversa il cuore e dei grossi vasi tramite la metodica doppler.
  • ECG dinamico secondo Holter: è una metodica diagnostica utilizzata per monitorare l'attività elettrica del cuore durante un intervallo di tempo più o meno lungo, solitamente corrispondente a 24 ore. Questo esame risulta particolarmente utile nella diagnosi e stadiazione di alcune patologie del ritmo cardiaco (essenziale ad esempio nella diagnosi della cardiomiopatia dilatativa occulta), oltre che per monitorare la risposta terapeutica dei farmaci antiaritmici.

Per una breve descrizione delle principali cardiopatie segui questo link